Crea sito

5 segreti dell’architettura ecosostenibile

Vancouver Convention centre
Vancouver Convention centre

Quando si parla di architettura ecosostenibile, si intende un modo di costruire che preveda soluzioni alternative e green. Anche se sono stati fatti molti passi, non sempre sono evidenti. Infatti molti edifici moderni sono pieni di novità interessanti che li rendono molto più amici di Madre Natura rispetto ai loro predecessori. Sia che aggiungano spazio verde alle nostre giungle urbane o potenza energetica utilizzando energia rinnovabile, le strutture progettate con l’idea della sostenibilità stanno diventando sempre più comuni e i grandi studi di architettura non possono non tenerne conto. A questo proposito vorrei mostrarvi alcuni progetti realizzati che mostrano i 5 punti da cui si deve ripartire per parlare di architettura ecosostenibile.

1 Utilizzo dell’energia solare 
Gli edifici dovrebbero utilizzare sistemi di auto-produzione di energia, e oggi ci sono possiblità diverse fra cui la più conosciuta è l’istallazione di pannelli fotovoltaici e solari. Ci sono alcuni edifici che di questo hanno fatto un must:

  • la Torre CSI a Manchester, in Inghilterra, ha una facciata con oltre 7.000 pannelli solari blu che la rendono davvero unica.
  • A Chicago, la  Torre Willis (ex Sears Tower) ha installato pannelli fotovoltaici in vetro come parte di un progetto pilota per ridurre il consumo energetico dell’edificio.
  • la Cattedrale della Sacra Famiglia a Saskatoon ha una installazione di vetrate con incorporate le celle solari.

    CSI tower
    CSI tower

2 Il Riciclaggio dell’acqua
La raccolta e riciclaggio delle precipitazioni aiuta gli edifici eco-compatibili a ridurre drasticamente il consumo di acqua.  Per fare un esempio i serbatoi sul tetto presso la Bank of America Tower a New York riescono a catturare quasi 70.000 litri di pioggia, che viene filtrata e utilizzata per raffreddare l’edificio e nei  servizi igienici. Il Vancouver Convention Centre offre una funzionalità simile sul tetto che raccoglie l’acqua per l’irrigazione, e restituisce qualsiasi trabocco verso l’oceano. Il tetto a forma di V rovesciata presso la sede della società di software SAS Canada Toronto contribuisce altresì a ridurre la dipendenza del palazzo sull’acqua della città. E se ciò non bastasse, anche la torre ha una pendenza verso l’interno con lo scopo di catturare fino all’ultima goccia.

Vancouver Convention centre
Vancouver Convention centre

3 Integrazione dello spazio verde
Aumentare lo spazio verde è un altro ottimo modo per combattere gli effetti della giungla di cemento. L’Edmonton International Airport offre 1.420 metri quadrati nel Living Wall in cui ospita 8.000 piante che forniscono una boccata d’aria fresca per i viaggiatori stanchi. Il Golden Gate Park di San Francisco offre un polmone verde alla città e  la California Academy of Sciences ha bne 2,5 ettari di vegetazione sul tetto che servono a mantenere l’edificio parecchi gradi sotto rispetto al calore che produce l’asfalto standard. L’edificio più alto di Calgary è anche uno dei suoi più verdi grazie in parte al di Bow “Sky Gardens”, dove tre piani di elevata spazio verde offrono abbondante ossigeno per contrastare i loro panorami mozzafiato.

California Academy
California Academy
Calgary Sky Garden in Quebec
Calgary Sky Garden in Quebec

4 Incorporazione di materiali riciclati o green in costruzione
Non è solo ciò che è all’esterno, ma anche ciò che è al suo interno che a rendere un edificio eco-friendly. Oggi molte costruzioni si rivolgono  a materiali sostenibili e di riciclo, come il Centro di Adelaide Bay nel centro di Toronto, che non solo ha riciclato il cemento la moquette e l’acciaio, ma ha anche mantenuto la facciata dell’edificio originario. E alla Hearst Tower di New York, il 90 per cento dell’acciaio usato per costruire il grattacielo di 46 piani è riciclato. Lo stesso vale per le piastrelle del pavimento e del soffitto.  La Metropol Parasol a Valencia è la più grande struttura al mondo costruita in legno.

Metropol parasol a Valencia
Metropol parasol a Valencia

5. Sfruttamento dell’energia eolica
Il vento è una fonte pulita e abbondante di energia rinnovabile per gli edifici che cercano una trasformazione green. Tra le altre iniziative eco-friendly nel mondo c’è quella del Centro Energia di Toronto dove la turbina eolica di 30 piani è oltre che ben visibile, la più produttiva, produzione di energia elettrica . Di Winnipeg Manitoba Hydro è un palazzo che utilizza la ventilazione naturale in tutto l’edificio con il 100%  di aria fresca, aspirata attraverso il suo atri. L’innovativo Torre Pearl River in Cina, è stato progettato con un paio di aperture che spingono l’aria attraverso le turbine eoliche che servono ad alimentare l’edificio, ma anche di ridurre la potenza che il vento assume contro un grattacielo di 71 piani!
– – – – – – – – – – –

Luigi Foschi – Esperto CasaClima
Per informazioni e consulenze scrivi a: [email protected]
È possibile prendere appuntamenti per consulenze a distanza
con videochiamata su Skype o Hangout su Google+

– – – – – – – – – – – –

 
facebookSeguimi su Facebook – Case in Legno Consulenza


– – – – – – – – – – – –

 Consigli di lettura per approfondire l’argomento:

Progettazione Sostenibile
La Progettazione delle Residenze Bioarchitettoniche
L'armonia del Colore in Architettura
Architettura Sostenibile - Libro

Pubblicato da Luigi Foschi

Eco-geometra e arredatore d’interni, appassionato di bioedilizia e costruzioni a impatto zero, da circa 15 anni lavora nel settore dell’edilizia. Ama il legno in tutte le sue forme e ha realizzato diversi sistemi di risparmio energetico e bioedilizia nella propria casa. Oggi propone ai suoi attenti clienti soluzioni ideali vivere la casa in naturale e senza sprechi di energia e denaro. È un esperto certificato da CasaClima J (Bolzano). Riceve nel suo studio a Cesena (FC). Per informazioni e consulenze: [email protected] Cell. 339 5733261

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: